FINALE COPPA ITALIA SERIE D 2020/21

ASD Pallavolo Legnago

5 lug 2021

PLUVITEC VOLLEY LEGNAGO-RAVAGRICOLA ADUNA VOLLEY 3-0 (25-23 25-18 25-22)

Pieve di Soligo (TV). 03/07/2021
E' una data destinata a rimanere impressa a lungo nella memoria della Pallavolo Legnago, che scrive il proprio nome per sempre nell'albo d'oro della Fipav Veneto. Nel nuovo e moderno impianto sportivo della cittadina dell'alta trevigiana, ombelico del volley veneto per due giorni con le finali maschili e femminili di Serie D e Prima Divisione, la Pluvitec raccoglie i frutti di due mesi di intenso lavoro schiantando con un netto 3-0 l'Aduna Volley Casalserugo. La finale metteva di fronte quelle che per gli addetti ai lavori erano le squadre più accreditate a giocarsela fino in fondo. 7-0 lo score per Legnago, 7-1 per Casalserugo prima di sabato. Pluvitec che scende in campo col solito starting seven: diagonale palleggio-opposto Vicentini-Cristofoli, Segala-Bissoli bocche di fuoco in posto 4, Botez-De Veis a fare guardia in posto 3, Fontana come libero. A disposizione: Bernardinello, Bissoli, De Pietri, Lanzarotto, Vicentini, Zampa (L). Allenatori: Vicentini, Gobbetti. Aduna Volley che risponde con Costa-Convento, Berzaghi-Pravato in 4, Barison-Sartorato in 3, Fabian libero. A disposizione: Carisi, Formentin (L), Schiavolin, Sgaravatto, Tiozzo, Trovò, Zennaro. Allenatori Casarin, Stocco. Avvio di gara contratto, la tensione e la posta in palio si sentono. Pluvitec che si porta sul 4-3 con Cristofoli, tuttavia la ricezione mostra alcune incertezze ed inizia a soffrire il servizio di Aduna, che grazie ad un ace di Convento allunga fino al 6-10. Legnago reagisce immediatamente ed accorcia le distanze prima con un paio di buoni primi tempi di Botez, poi con le bordate di Segala che fa sentire il proprio peso davanti e dalla linea dei 9 metri trovando il pari a 13. Cristofoli sale in cattedra con un doppio affondo in attacco, time out Aduna (16-14). Entrano in campo Tiozzo per Berzaghi e Trovò per Convento e la mossa sembra vincente, nuovo pari a 17. Segala spinge nuovamente e firma l'allungo sul 21-18. È Trovò che prova a tenere a galla i suoi, riportando nuovamente sotto Aduna, ma un muro di De Veis regala il set ball alla Pluvitec (24-22). Entra Bernardinello al servizio, ancora Trovò annulla il primo set ball, ma poi spedisce sul nastro la palla su rigiocata consegnando il set a Legnago. Nel secondo parziale Aduna accusa il contraccolpo psicologico per aver perso il set precedente ai vantaggi, Legnago invece vola sulle ali dell'entusiasmo. Malgrado 4 servizi sbagliati consecutivamente, Pluvitec vola sull'8-4 grazie allo scatenato Cristofoli che affonda continuamente da posto 2. Nelle fila di Casalserugo entrano Tiozzo e Zennaro per Berzaghi e Barison ma è Pravato a dimostrarsi una spina nel fianco, incidendo sotto rete e poi dai 9 metri con una serie di servizi insidiosi che trovano il - 2 (11-9). Legnago reagisce diventando efficacie a muro con De Veis e Segala, con il secondo che scava un nuovo sanguinoso solco durante il proprio turno al servizio (16-10). Lo strappo è decisivo per le sorti del set, Legnago inizia a divertirsi sfruttando tutti i propri terminali offensivi a disposizione con regolarità e vola sul 22-14. C'è spazio anche per Filippo Bissoli al turno di battuta, Legnago che deve solo gestire la chiusura del set che avviene sul 25-18. Va sottolineato che in questo set Pluvitec sbaglia ben 9 servizi, la metà dei punti subiti in pratica, a dimostrazione che una troppa imprecisione dai 9 metri viene comunque ampiamente compensata da un dominio totale nella fase di gioco. Nel terzo parziale Casarin prova a mischiare le carte spostando Trovò in posto 4, l'inizio è una lotta serrata punto su punto fino a che Cristofoli trova un clamoroso punto in tuffo su salvataggio che conclude un lungo scambio fatto di rimpalli e salvataggi rocamboleschi che sembra poter lanciare Legnago (6-4). Pravato però è veramente l'ultimo ad arrendersi per Aduna (sarà il top scorer alla fine) e prende sulle spalle i suoi facendosi valere ancora in posto 4 e nuovamente con una valida serie al servizio al salto, firmando il sorpasso (9-11). Legnago sa bene quanto sia stato scottante il terzo set in più gare nel corso della fase a gironi e ne calibra il peso specifico in questa partita. Ci pensa allora Segala a rispondere alla stessa maniera, trovando la parità a 14. Si procede ancora punto a punto, poi Cristofoli prende l'ascensore e stampa un muro pesantissimo (19-17). Altro time out Aduna, ancora Pravato con un ace a tenere a galla i suoi, poi un lunghissimo scambio vinto da Aduna con un contrasto a muro di Sartorato su Botez (20-20) sembra dare incertezza al finale di set, ma è lo stesso giovane centrale legnaghese a rifarsi immediatamente con una veloce al fulmicotone nei 3 metri. Bissoli sfonda il muro in posto 4, Bernardinello subentrato al servizio affonda il coltello nella piaga trovando un preziosissimo ace (23-20). Costa prova a ridare speranza a Casalserugo con un muro, ma gli ultimi 3 palloni sono per il carro armato Segala: il primo abbatte il difensore in posto 1 in diagonale, il secondo va largo, il terzo affetta in 2 il muro padovano e si schianta al suolo. 25-22, è finita. Inizia la festa in campo, esulta lo spicchio di tifosi sugli spalti. Ora è ufficiale: PALLAVOLO LEGNAGO È CAMPIONE REGIONALE DI SERIE D MASCHILE 2020/21. Non solo, anche se già lo si sapeva dalla settimana prima: le porte della Serie C si spalancano. Una squadra che ha vinto e trionfato con pieno merito, come recitano alcuni numeri: 8 vittorie su 8 partite, 24 set vinti e 6 set persi, 8 volte su 8 a condurre la partita sempre sul 2-0. L'epilogo si ha con la premiazione, con la coppa che viene alzata al cielo e coccolata da tutti i membri della squadra. Questa è la formazione che si è guadagnata un posto fisso nell'albo d'oro: Federico Vicentini, Filippo Segala, Giorgio Bissoli, Mattia Cristofoli, Andrea De Veis, Leonardo Botez, Mattia Murari (infortunato ma sempre presente), Stefano Fontana, Filippo Bissoli, Luca De Pietri, Alberto Lanzarotto, Matteo Zampa, Matteo Bernardinello, Pietro Vicentini. Allenatori: Roberto Vicentini, Gianluca Gobbetti. A questo punto è il tempo dei ringraziamenti: alla vecchia guardia, un gruppo di amici prima che giocatori, che si sono ritrovati con la stessa casacca quest'anno dopo aver contribuito nel corso dell'ultimo lustro a scrivere pagine di storia della Pallavolo recente a pochi chilometri di distanza da qui in un'altra realtà della provincia e che hanno avuto ancora fame e voglia di vincere per riscrivere la storia anche a Legnago, riportando questa piazza storica ad un successo e ad una categoria che mancava da 10 anni. Al gruppo giovane, cresciuto in maniera esponenziale nel corso di un anno, che li ha visti passare da una prima divisione ai vertici del Volley regionale. Un miglioramento continuo e un contributo sempre costante dal campo o dalla panchina per coloro che sono la linfa e la base su cui poggiare i pilastri del futuro. Agli allenatori, che senza la parte fisica, tattica, mentale e all'instancabile costanza ed insistenza tutto ciò non sarebbe avvenuto, bravissimi a plasmare il gruppo e a trasformare gli obiettivi prefissati in 9 mesi di una stagione regolare in nuovi obiettivi di una mini stagione di 2 mesi con un nuovo format. Una nave e il suo equipaggio hanno sempre bisogno di un comandante. Alla dirigenza, sempre vicina e sempre presente, vogliosa ed ambiziosa. E agli sponsor, che in un momento come questo, sono sempre stati vicini e hanno creduto nel progetto. Sappiamo quanto sia difficile fare sport economicamente parlando, mettersi in gioco in un periodo come questo lo è ancora di più. Ricapitolando: Pluvitec Legnago è Campione Regionale di Serie D 2020/21 ed è promossa in Serie C. L'obiettivo principale è stato raggiunto, ora tutto ciò che seguirà saranno succose ciliegine da aggiungere ad una già magnifica torta: all'orizzonte lo spareggio coi campioni del Friuli Venezia Giulia di Viteria 2000 Prata, per un posto per le finali nazionali di Montegrotto Terme. Avanti ragazzi!
FORZA PALLAVOLO LEGNAGO 🏆🥇🏐