PERCHE' SPONSORIZZARCI?

Sponsorizzare l’A.S.D. Pallavolo Legnago significa consentirle di svolgere con una certa serenità le proprie attività istituzionali. La nostra Associazione sostiene gravosi costi gestionali (iscrizioni ai campionati, tesseramento atleti/e, coperture assicurative, pagamento degli impianti sportivi, compensi allenatori, ecc.) che sono quasi interamente a carico dei soci/tesserati.

Voi sponsorizzando l’associazione la aiutate a coprire parte di queste spese e a realizzare il sogno di un crescente numero di ragazzi di giocare a pallavolo.

Quali sono i vantaggi per l'azienda?

L’Azienda sponsorizzatrice ne trae un doppio vantaggio: di immagine e fiscale. Per le aziende la sponsorizzazione sportiva rappresenta un’ottima integrazione ai classici canali pubblicitari, poiché avvicina il marchio alla gente e lo lega per sempre alle imprese sportive e agli eventi organizzati dall’associazione sportiva.

Se decidete di appoggiare la vostra Immagine alla nostra associazione sportiva dilettantistica e ai nostri programmi ci guadagnerete in pubblicità’ attraverso la promozione del marchio in forme che concorderemo insieme.

Per quanto concerne la fiscalità, che cosa può detrarre l’impresa che sponsorizza o commissiona la pubblicità?

La norma prevede che se un soggetto, che svolge attività imprenditoriale, stipula un contratto di pubblicità o di sponsorizzazione (considerate spese di pubblicità per l’azienda), potrà dedurre dal proprio reddito d’impresa l’intero importo (compresa l’iva) nell’esercizio in cui sostiene la spesa o in alternativa in quote costanti nell’esercizio stesso e nei quattro successivi.

La spesa è interamente deducibile dal reddito d’impresa dello sponsor ai sensi dell’art.74 comma 2 del TUIR alla presenza di un rapporto tra lo sponsor che si impegna a versare un corrispettivo in cambio di una prestazione resa dalla o associazione, volta allo sviluppo dell’immagine e dei prodotti del soggetto erogante, mediante una specifica attività del beneficiario quale la partecipazione a evento sportivi).

E’ opportuno tenere presente che quanto sopra detto deve trovare formale supporto, oltre che nella stesura di un regolare contratto o di una lettera d’impegni, nella fatturazione che l’associazione è obbligata a porre in essere nei confronti dello sponsor.

Le fatture dovranno essere regolarmente assoggettate ad IVA con aliquota del 22%. Le imprese potranno dedurre, nel corso del proprio periodo d’imposta, costi per pubblicità o sponsorizzazione rese ad associazioni sportive dilettantistiche, per un ammontare complessivo di 200.000 € (comma 8 dell’art.90 della legge n.289 del 2002).